sabato 10 dicembre 2011

Lampadario bianco? Chic-kissimo!

C'è un bellissimo negozio di lampadari dalle parti di Camisano Vicentino, vicino a casa mia. Quella casa le cui lampadine penzolano spoglie e tristi dal soffitto perchè non mi decido mai di occuparmene.
L'altro giorno, passando davanti a questo negozio da sogno, ho vista in vetrina un lampadario stupendo, bianco, pieno di rilievi e di decori... adatto alla mia voglia di shabby/country/chic... Decido di entrare!
"Scusi, signorina, quanto costa?"
"Oh! è in offerta: veniva 300 ma l'abbiamo in sconto del 40%"
Le mie rotelle matematiche si sono messe all'opera: treperquattrododici... 120, 300... 200.. 180... !!! Eh? Centottanta euro? Sicuramente li vale, ma mi sembra lo stesso un'esagerazione!
Senza tradire il minimo turbamento sorrido e dico la frase di rito: grazie, ci penserò!

In realtà ci ho già bello che pensato: nel mercatino dell'usato vicino a casa ne ho visto uno simile. Beh, simile... sul genere diciamo!
Giro la macchina e vado al Mercatino: è ancora là, sospeso e dimenticato, con i bracci tutti sporchi e fili elettrici che spuntano impietosi....
Ma guardandolo meglio vedo che gli intarsi sono bellissimi ed è in ottone. Bene!

Il cartellino dice 15 euro... ma dice anche che è in vendita da più di 2 mesi quindi posso chiedere uno sconto (a volte il mio braccino corto non ha confini!). Me lo fanno, guarda caso del 40% (e anche più!): con 8 euro me lo porto a casa.


mi metto a smontarlo pezzo per pezzo, e fotografo ogni passaggio per non dimenticarmi la sequenza
(poi dovrò anche rimontarlo) 






sullo sfondo mio marito mi osserva perplesso


Ho dipinto con una vernice spray color panna tutti i componenti esterni, dando in tutto 3 mani.
Mi è bastata una bomboletta che avevo già in casa: 3 euro.
Poi ho sostituito tutti i fili elettrici interni con fili nuovi e a norma. I raccordi vecchi, fatti con del comune nastro isolante, li ho sostituiti con i "mammut" elettrici (anch'essi senz'altro più sicuri).
Spesa per materiale elettrico: 3 euro

Già che c'ero ho acquistato dei portalampade a candela nuovi, visto che i vecchi erano scheggiati, sporchi e brutti.
6 portalampade nuovi: 11 euro

Rimontato il tutto, et voilà: un lampadario nuovo!

Ecco il risultato: 
...da spento

da acceso...

Missione compiuta!
totale risparmiato 180-25=155 euro!

...e in più ho la soddisfazione di dire "L'ho fatto io"
*** **** ***
 Un abbraccio. 
Idra.

martedì 22 novembre 2011

L'angolo cucina

Amo il bianco e lo utilizzerei nelle sue mille sfumature calde e fredde, ma talvolta quando tutto è troppo bianco, ogni cosa scompare. 
Così rovistando in garage ho trovato una vecchia latta di pittura murale bianca avanzata e mi si è accesa la lampadina! 




Qualche goccia di colorante universale viola... 


...un paio di bicchieri d'acqua per diluire il prodotto... 
...un nastro carta per mascherare la parete... 
...una pennellessa da passare "male" sul muro...



...qualche accenno a rami e foglie tono su tono, quasi il tempo l'avesse scolorito...  



...come al solito una sbiancata a mobili che altrimenti avrei buttato...


...anche il mio fedele Poker sembra apprezzare la nuova atmosfera...

 infine un prima e dopo del tavolino.

Mi raccomando, prima di buttare qualcosa chiedetevi sempre se, 
con qualche tocco di colore e fantasia, 
non meriti una Seconda Chance!

Con affetto.
Idra